COMBO_Ø: street poster art exhibition

A cura di Tracey Miniaci e Vito Lella

Opere di:
Ache77, Aesthetic Egoism, Aurum,  Alessia Babrow, BlackheartBoy, Buka, Nina Castle, Leonardo Crudi, C_Ska, Diamond, Valerio Di Benedetto, DirtBaku, Doublewhy, Roberto Dramis, Dresscodeguru, Eiknarf,  Elia 900, Espo, Eureka, Ex Voto, Daniele Fantozzi, Globo Isterico,  Gojo, Haterisk, Hazkj, Hoek, Hogre, Jah, JD Blackcap, Jesus Tifa Toro, Kiddo, Kocore, Koi, Krayon, Laika, Lilly Meraviglia, Luka, Lus57, Gabriele Mannarino, Mhet, Mouselephant, Mr. Klevra, Nemea, Noire75, Omino71, Omni Thauma, Perdigiorno,  Perdispetto, Pulpo, Qwerty, Setter, Solo, Spun, Stoker, Teddy Killer, Pino Volpino, Winston Smith VIII, Yest, Zeta, 11Tee.

Negli ultimi anni un’altra forma d’arte di strada ha cominciato a diffondersi nelle città: è la poster art, una pratica di autentica creatività diffusa, dal basso, anarchica, fatta di immagini su carta e colla per attaccarle sui muri.

Come spesso è accaduto in passato per ogni arte indipendente e underground, i centri sociali romani e gli spazi occupati hanno avuto un ruolo determinante per valorizzare e far conoscere questa nuova tendenza artistica.  Fondamentali sono state le tre edizioni di “Inernational Poster Art” presso “ESC Atelier” iniziate nel 2006. Altri eventi importanti sono le edizioni dal 2008 di “Stick my World” al “Circolo degli Artisti”, tra il 2012 e il 2014 quelli organizzati negli spazi dei cinema occupati Prenestre e Volturno. E ancora “World Wide Wall” al Villaggio Globale e “Strike the Street” presso il centro sociale “Strike Spa” nel 2018     Anche Garage Zero Gallery, spazio espositivo autogestito, vuole contribuire alla conoscenza della poster art, in particolare quella romana, con una mostra allestita in occasione di Rome Art Week, la settimana dell’arte contemporanea che si svolgerà dal 21 al 26 ottobre 2019.

COMBO_Ø, la mostra curata da Tracey Miniaci e Vito Lella espone le opere personali e collettive di 60 artisti per la maggior parte romani.
La call, rivolta esclusivamente a chi, con pennellessa e colla in zaino, pubblica le proprie immagini sui muri, ha visto l’adesione di quasi tutti gli artisti che animano la scena romana. Dagli iniziatori storici della tendenza, Collettivo 900, Diamond, Ex Voto, Hogre, Mr. Klevra, Omino71 ai giovanissimi, senza distinguo e gerarchie di qualunque genere, convinti che il principio della contaminazione sia fondamentale per ogni evoluzione, specie per quella artistica.

L’idea di fondo della mostra è raccogliere in un unico spazio il linguaggio personale di ogni autore o gruppo, per un confronto che sia utile alla conoscenza dei diversi  percorsi di quest’arte e di stimolo per la ricerca creativa individuale.

Ogni giorno durante gli orari di apertura della mostra,chiunque, artisti e pubblico, potranno partecipare alla creazione di una combo su un supporto predisposto in galleria; la colla e i pennelli sono disponibili sul posto.
Anche chi non risiede a Roma o in Italia può partecipare spedendo i propri poster che saranno incollati dal personale della galleria. Per informazioni sulla spedizione scrivere a tracey.miniaci@gmail.com

Contatti: garagezeroinfo@gmail.com


“Arte Dentro”: premi e menzioni speciali

Venerdì 3 maggio, inaugurazione della terza edizione della mostra-concorso “Arte Dentro” degli studenti del Liceo Artistico C.G.Argan.
La commissione esaminatrice composta dagli artisti Luigi Battisti, Alfonso Filieri, Renato Flenghi e Vito Lella, dopo aver esaminato le 125 opere esposte tra pitture, sculture, fotografie, grafiche  e disegni di architettura, ha selezionato sei opere per i premi e le menzioni speciali. Operazione non facile visto la presenza di altre opere di ottimo livello.
Durante l’inaugurazione, che ha visto una larga partecipazione di studenti, genitori e docenti, dopo l’esibizione di danza della studentessa Martina Salera, regalo coreografico della prof.ssa Laura Di Stefano, sono stati premiati i vincitori.

PRIMO PREMIO
Francesca Sbarra, “Trittico”

classe 1M
per l’uso sapiente, personale e incisivo del tratteggio,
il taglio originale e la sequenza narrativa delle immagini,
la forza espressiva che anima i pochi e  anonimi oggetti rappresentati,
la capacità di evocare silenziose atmosfere dense di intimità e mistero

SECONDO PREMIO
“Metamorfosi” opera collettiva di
Gabriele Aiello, Gabriele Carboni, Daniele del Monte, Sara D’Angelo, Alessandro di Camillo, Daniel Faricelli,
Flavia Luongo, Silvia Sarnieri 

classe 4E
per la scelta coraggiosa di operare con i linguaggi sperimentali tipici dell’arte contemporanea,
il modo semplice ed efficace, l’ingessatura, per trasformare oggetti reali in contenuti poetici,
il gioco sottile dell’arte che sconfina con la vita,
la capacità di stimolare emozioni, sensazioni tattili, ricordi di un quotidiano immobile e senza tempo

TERZO PREMIO
Ainda Fabbricini “Paesaggi”
classe 5Q
per la raffinata resa degli accostamenti cromatici,
la pennellata sicura e vibrante capace di suggerire le forme con pochi tratti essenziali,
il rapporto armonioso tra luci e ombre alternati da  liquidi riflessi,
la sensibilità naturalistica suggerita da soffuse atmosfere

MENZIONE SPECIALE
“Omaggio alle celebrità”
opere di
Arianna Bertani, Virginia Boi, Francesca Canavari, Chiara Cappelletti, Margherita Giannini,Marika Gregorace, Beatrice Iannotta, Eleonora Mezzanotte, Camilla Paglia, Flavia saliola
classe 5G
per la coerenza nell’interpretazione del ritratto in chiave pop,
la qualità dell’immagine che trova una sintesi tra illustrazione e grafica pubblicitaria,
l’armonia tra la scelta dei colori, il lettering e il soggetto rappresentato

 

MENZIONE SPECIALE
Jetro Jordahn Russo, “Violance made me greek house effect”
classe 4Q
per una combinazione  originale tra il volume architettonico e il segno grafico,
la narrazione visionaria della linea continua del disegno che avvolge il volume,
l’evocazione sobria e suggestiva delle immagini rappresentate


MENZIONE SPECIALE
Alessio Collettini, “Malinconia”
classe 5Q,
per la capacità di mettere a fuoco il profilo psicologico, deciso e tagliente del personaggio,
la modellazione  sapientemente sfumata che diffonde il volume nello spazio,
la forma articolata nell’inclinazione e torsione che dona all’opera un vitale dinamismo


Arte Dentro: l’inaugurazione

Fotografie di Alessandro Zarra







Arte Dentro, mostra-concorso degli studenti del Liceo Artistico G.C.Argan. Dal 3 al 5 maggio

La galleria d’arte contemporanea Garage Zero organizza la terza edizione di “Arte dentro”, la  mostra-concorso  degli studenti del liceo artistico G.C. Argan. Dopo l’esperienza positiva delle due edizioni precedenti, arricchita lo scorso anno dalla presenza del  design, la grafica, la fotografia,  la galleria ripropone il suo progetto di promozione dell’arte contemporanea nelle periferie, luoghi della città solitamente trascurati dalle iniziative artistiche pubbliche e private.

OGGETTO E FINALITÀ DELLA MOSTRA

Il concorso è un’esposizione collettiva di opere di pittura, scultura, installazioni, progetti, foto, video e idee, originali, individuali o di gruppo.

L’iniziativa vuole dare visibilità al talento, valorizzare le capacità creative ed espressive di chi studia e opera nel territorio, promuovere la diffusione e fruizione dei nuovi linguaggi artistici, costruire dialoghi.

È un’occasione per far conoscere Garage Zero ai giovani, uno spazio che vuole essere aperto all’ascolto di proposte innovative, un terreno fertile per coltivare creatività “diffusa” e pensiero critico

DESTINATARI DEL CONCORSO

Destinatari del concorso sono gli studenti del liceo artistico G.C. Argan di ogni disciplina e indirizzo

Ogni studente o gruppo potrà partecipare al concorso con una o più opere considerando che lo spazio massimo espositivo per ogni partecipante è di metri due lineari. Qualora lo spazio espositivo non sia sufficiente per l’esposizione di tutte le opere presentate, la galleria provvederà ad una selezione delle opere da esporre.

CARATTERISTICHE DELLE OPERE IN CONCORSO

Le opere in concorso potranno essere realizzate in piena libertà tematica, stilistica e tecnica, su qualsiasi supporto e realizzata con qualunque materiale. Le opere su carta, pena l’esclusione, dovranno essere incorniciate, anche con cornice a giorno, possibilmente utilizzando il plexiglass invece del vetro e munite di attaccaglie. Ogni opera dovrà recare sul retro un etichetta con nome e cognome dell’autore, classe frequentata ed eventuale titolo.

La galleria presterà la massima cura per le opere, ma non risponde per eventuali danni dovuti a cause accidentali.

ARTICOLAZIONE DEL CONCORSO

Il concorso si articola nelle seguenti fasi:

– Richiesta di partecipazione alla mostra-concorso: da inoltrare entro il 15 aprile 2019;

– consegna  delle opere a cura degli studenti presso la sede centrale e la succursale del liceo artistico G.C. Argan: entro il 15 aprile.

-Trasferimento delle opere dall’istituto scolastico alla sede espositiva e allestimento della mostra a cura di Garage Zero: 16-17 aprile.

-Inaugurazione della mostra nella galleria Garage Zero, via Treviri Roma: 3 maggio ore 17. Durante l’inaugurazione saranno comunicati i nomi dei tre vincitori

-Durata dell’esposizione: 3-4-5 maggio, orario di apertura 17-20

-Disallestimento della mostra e riconsegna delle opere presso la sede centrale e la succursale del liceo artistico G.C.Argan a cura di Garage Zero: venerdì 10 maggio

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA MOSTRA-CONCORSO

Per partecipare alla mostra-concorso, gli studenti o gruppi di studenti, dovranno inviare la sottoelencata documentazione:

– domanda di partecipazione,  allegati All. A e All. B, (clicca qui per scaricare e compilare gli allegati)

– fotografie delle opere su supporto elettronico in formato jpg o tif, risoluzione massima 300 dpi, rinominate ognuna con nome dell’autore, titolo dell’opera e dimensioni; nel caso di file pesanti come i video usare We Transfer

Le domande (allegati A e B ), le fotografie  ed il materiale a corredo dovranno pervenire esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica  artedentro.gz@libero.it entro e non oltre il 15 aprile 2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER GLI STUDENTI SELEZIONATI

La quota di partecipazione alla mostra- concorso è di euro tre da pagare entro il 15 aprile presso la segreteria didattica della sede centrale del liceo o al docente incaricato.

PREMI

I tre vincitori saranno proclamati, a giudizio insindacabile della commissione esaminatrice di Garage Zero, durante la giornata dell’inaugurazione della mostra

– 1° premio 50 euro

– 2° premio 30 euro

– 3° premio 20 euro

Tutti gli studenti selezionati conseguiranno un attestato di partecipazione valido ai fini dell’assegnazione del credito formativo.

La partecipazione alla mostra-concorso comporta automaticamente l’accettazione integrale del presente regolamento e il consenso alla riproduzione grafica, fotografica e video delle opere scelte, per qualsiasi pubblicazione di carattere documentaristico e promozionale in riferimento alla manifestazione.

CATALOGO

È prevista la pubblicazione di un catalogo della mostra.

INFORMAZIONI E REFERENTI

Il bando della mostra-concorso, le informazioni e gli aggiornamenti saranno pubblicati sul sito www.garagezeroproject.wordpress.com e sulla pagina facebook di Garage Zero.

Per quesiti relativi al regolamento, alle modalità di partecipazione, ai contenuti e informazioni di natura tecnica scrivere all’indirizzo  artedentro.gz@libero.it

Referente
prof. Vito Lella, curatore della mostra e membro della commissione esaminatrice di Garage Zero

CONTATTI: artedentro.gz@libero.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Sabato 3 e Domenica 4 Novembre Marciapiedi Vol.4 / Street Photography Expo

MARCIAPIEDI Vol. 4 / Street Photography Expo
Esposizione foto di Fabio Moscatelli + 10 fotografi indipendenti.

–PARTECIPA ALL’OPEN CALL PER ESPORRE LE TUE FOTOGRAFIE:
——–>> LINK REGOLAMENTO: https://drive.google.com/open?id=14UX8BEx59D-eFhIXbsFWtt0EXzDjf6bw

Sabato 3 e Domenica 4 Novembre torna a GarageZero la quarta edizione di Marciapiedi Street Photography Expo.
Il progetto Marciapiedi nasce nello spazio espositivo autogestito GarageZero, al Quadraro, da un collettivo di attivisti/e e fotografi/e di Roma.
L’obiettivo è stare dentro le questioni che animano la vita lontano dal centro delle città, affrontare attraverso la fotografia le contraddizioni delle periferie del mondo, essere un luogo d’incontro in cui l’arte e le lotte sociali si fondono per tentare di arginare il mare di ignoranza e razzismo da sempre legato alle condizioni di vita nei quartieri.
Esposizioni fotografiche indipendenti, racconti audiovisivi, dibattiti, aperitivi e dj set nel cuore della periferia romana.

Continua a leggere


“SEMI”, sei metri sotto il suolo al Quadraro; il video della mostra realizzato da Gaetano Accettulli


La performance di Soledad Agresti “Il traguardo”durante la mostra “SEMI”

“Nella performance “Il Traguardo”, esploro per l’appunto la paura e la frustrazione di una personale impotenza: una meta, un sogno, un desiderio irraggiungibile.  Ogni qualvolta il problema ci appare soverchiante ci troviamo intrappolati in un infinito e ripetitivo momentum che, volente o nolente, lascia le sue tracce in noi e intorno a noi.
Più volte, nel mio percorso artistico, ho indagato il sentimento di impotenza; ho usato media differenti: pittura, scultura e ora performance. Visualizzato come menomazione, mancanza, amputazione o impedimento esso è pervaso da un’immensa energia: fiume carsico, lava che scorre, una crescente pressione che può esplodere o implodere.”
Soledad Agresti